Anelli, bracciali, spille, cinture
La gioielleria monetale
Autore: Mariangela Piziali

clicca sulle immagini per ingrandire


Anello monetale

Il mondo romano ha restituito non pochi anelli di tipo monetale. Per le loro dimensioni, si congettura fossero di uso maschile. In questo tipo di gioiello la moneta assume la funzione di castone. Le spalle hanno spesso forma traforata, con motivi a pelte e a volute. Meno frequenti sono gli anelli a fascia liscia. Le restanti classi hanno lasciato solo rare attestazioni per l'età romana.


Bracciale monetale
da Lyon

Quanto ai bracciali, una moneta può essere inserita in un castone che svolge la funzione di elemento di chiusura, oppure utilizzata come decorazione della fascia metallica circolare, lavorata a giorno.
Le spille hanno un aspetto molto simile a quello dei pendenti. Le monete sono infatti inserite in un castone al quale è saldata la cornice ornamentale, secondo motivi decorativi comuni alle montature dei ciondoli monetali. Sul retro del gioiello è saldato un sistema di occhiello e staffa, che ne permette il fissaggio alle vesti.

© 2008 UCSC Milano