Solidi di Costanzo II
I solidi della collezione UC
Autori: Maria Laura Depiano, Costanza Falletta


Costanzo II, solido, zecca di Constantinopolis, primavera 340 - 15 marzo 351 d. C.

clicca sulle immagini per ingrandire


Solido di Costanzo II

D/ FLIVLCONSTAN-TIVSPFAVG. Busto visto di fronte, testa a d., di Costanzo II, con diadema di perle, corazza e paludamento trattenuto sulla spalla destra da una fibula.
R/ GLORIA-REI-PVBLICAE. Roma e Constantinopolis, entrambe drappeggiate, siedono in trono, sorreggendo insieme uno scudo, sul quale č iscritto: VOT/XX/MVLT/XXX. Roma, in posizione quasi frontale, indossa elmo e stivali, scoprendo la gamba sinistra fino al ginocchio; Constantinopolis, rivolta verso s., indossa la corona turrita, tiene lo scettro nella sinistra e appoggia il piede destro su una prua. In esergo, CONS.
AV; mm 21; gr 4,53; 180°; RIC VIII, p. 451, n. 57
UC. MI (Fondo Acquisti 1992).

VOTis vicennalibus MVLTis tricennalibus
© 2008 UCSC Milano